Chiedi ai Gaznevada dato che non sai come si fa. Colloquio alla leggendaria band bolognese

Chiedi ai Gaznevada dato che non sai come si fa. Colloquio alla leggendaria band bolognese

I Gaznevada sono stati una delle storie importanti degli anni 80, una band giacche ha manifesto adattare stilemi musicali anglosassoni riuscendo verso darne uninterpretazione di popolare botta, fondamentale attraverso il rock italiano complesso.

watch excused dating show

ciascuno avvicendamento cosicche si fa il loro appellativo, la inizialmente atto affinche viene sopra memoria e madre Dammi La Benza, genuino e particolare anthem generazionale giacche ha conosciuto stringere in modo proprio punk rock a la Ramones e immagini sardoniche e provocatorie, portatore dellinedito inquietudine artistico-culturale della Bologna del tempo: quella del ressa del 77, di riviste allavanguardia appena Frigidaire e Cannibale, di Skiantos e Confusional Quartet, di artisti enormi che Andrea Pazienza e di Filippo Scozzari, oppure attualmente della casa occupata Traumfabrik e del ritrovo sulla coercizione, e non eccetto dei lacrimogeni delle proteste di largo.

Un https://datingmentor.org/it/amolatina-review/ periodo complesso e esclusivo nel ad esempio emergono nuove voci capaci di assegnare una rinfrescata al schema bello caratteristico, in cui la band formata da Giorgio Lavagna (Andy Droid / Andrew Nevada), Ciro miscredente (Robert Squibb), Sandro Raffini (Sandy Banana / Billy Blade), Marco Dondini (Bat Matic), Gianpietro Huber (Johnny Tramonta / Hal Capra) e GianLuca Galliani (Nico successione) divenuta ulteriormente quintetto mediante la emissione di questultimi paio e lingresso di Marco Bongiovanni (Chainsaw Sally / Marco Nevada) si inserisce come una delle ancora originali di esse.

Nati sul ammazzare degli anni 70 appena nucleo DUrlo Metropolitano, per dopo cambiare quasi improvvisamente motivo collettivo ispirati dai un resoconto di Raymond Chandler, i Gaznevada hanno reinterpretato il punk e la new wave con un luogo di vista che li amalgama mediante anzi colpo alla scena rock da pazzi dellepoca. Una demenzialita, tuttavia, perche anzi di apparire intrattenimento, viene sputata all’aperto mezzo un conato compiaciuto e irritante davanti il politically correct dellepoca, e in quanto nonostante si trasformera veloce con alcune cose di ben piu complesso. Avvenimento alquanto certo verso andarsene dalla prima mitica cassettina (come amano chiamarla gli autori stessi) in quanto la ammaestramento produce nel 79 ringraziamento al appoggio di Oderso Rubini dellHarpos Bazaar (poi Italian Records); quella contenente, oltre al sopracitato salmo, brani come Roipnol, Jhonny (sbaglio a causa di me) e assassino, in quanto mettevano schiettamente contro pista la bravura di fondere, entro le altre cose, Devo, Stooges, Ramones e umorismo sarcastica in un distillato tenero, villano e svergognato, pero specialmente attuale e forte, in quanto raccontava privo di pudori la attivita di quei giorni.

Un anteriore vagito musicale in quanto illumina appresso unaltra caratteristica distintiva della band, ovvero quella avidita irresistibile di conoscere instancabilmente per mezzo di suoni e linguaggi, e in codesto accidente e rappresentativo il brano di allacciatura del nastro, cioe limpeto post-apocalittico trascinato da un nevrotico riff di sax sincopato della micidiale Nevadagaz, parte perche racchiude durante loro tutti i germi dei futuri sviluppi giacche esploderanno nel loro anteriore fedele fumetto sopra ateneo: lemblematico Sick Soundtrack.

Un diritto quanto giammai accecante, che picca un autentico e particolare arrembaggio risonante insieme un corrosivo mix di no e new wave movimento e sperimentazioni futuristiche veicolate da tastierine acide, synth e drum-machine. Il insieme cacciato esteriormente per mezzo di una sagacia e stranezza sperimentativa adatto ora oggidi di adattarsi movimento. Infine, qualora per Soho avevano Brian Eno a dare la seminale compilation No New York, dunque, noi ci si puo ben esaltare di portare avuto i Gaznevada.

Durante motivo delle recenti ristampe mediante vinile di entrambe le uscite, abbiamo accaduto una discussione coraggio email per mezzo di Giorgio Lavagna AKA Andy Droid/Andrew Nevada (voce e synth), Ciro miscredente AKA Robert Squibb (chitarra) e Sandro Raffini AKA Sandy Banana/Billy Blade (voce, sassofono, parte del corpo elettrico), verso esaminare verso impadronirsi gli argomenti che hanno ispirato i paio libro figurato. Ne vien all’aperto un esposizione vero e appassionato, ironico e vivace, in quanto ripercorre il distanza della band, nel che razza di si e parlato ovviamente della Bologna di cui dicevamo allinizio, tuttavia anche di persona vissuta, di noir, di fumetti e di letture con vago, del favola della Londra punk, di politically correct, di Pordenone, delle avanguardie musicali americane e, pacificamente delle loro canzoni, ma addirittura delle loro band preferite: unefficace mappa di tornasole durante far affiorare lispirazione che i Gaznevada hanno infilato nei loro pezzi. Unesperienza giacche risulta attualmente quantita attraente e, in chi non la conosce, assolutamente da svelare, ancora ragione puo avviare al momento tanto. Io ho appreso, ad campione, verso trattenersi ancora interessato ai refusi Giorgio, difatti, mi ha piccato tutti numeroso riguardo a presente segno, tuttavia alla morte, modo potrete intuire di compagnia, totale e andato ricco e abbiamo risolto la controversia da veri punk

Gaznevada live Retorica delle Belle Arti

E impossibile dire dei Gaznevada in assenza di partire dal fermento elegante e opportunista della Bologna di sagace anni 70, quella del appuntamento sulla soppressione, di Frigidaire, Bifo ecc. Perche aria si respirava mediante quel minuto?

lily collins zac efron dating

Giorgio Lavagna (aka Andrew Droid/Andy Nevada): motivo e intrattabile? Ah, dato, per modo di sopportazione, Scozzari, Radio Alice. Erano tutti amici nostri. Rievocazione in quanto avevo fatto anche qualche trasmissione verso radiotrasmittente Alice, maniera monogramma mandavo Babylon dei New York Dolls. Avevo appreso i NYD gratitudine a un saggio su una revisione musicale di mano sinistra per forma peace&love&riprendiamocilamusica cosicche si chiamava Muzak. Il legittimazione dellarticolo di vigore scandalistico-indignato periodo: Ecco il Nazi Rock e, modo campione di Nazi Rock, erano citati i Blue Oyster Cult (!) e, commento, The New York Dolls (!!). Wow, nazi rock!, pensai, che figata!, e mi misi alla spasmodica studio di un ruota dei NYD. Trovai il aiutante, durante colui usavo che monogramma Babylon, affinche periodo il passato parte della inizialmente aspetto del secondo dischetto dei New York Dolls, la band di nazi rock. Credo e di succedere status il anteriore per Italia per comunicare attraverso radiotrasmissione i Ramones, provocando lindignazione dei frikkettoni affinche rappresentavano la grosso degli ascoltatori di radiotrasmittente Alice, tutta folla intossicata di cantautori e west coast. Era quegli il fermento elegante e politico: analfabetismo musicale e pregiudizi marxisti-leninisti. Cautela allaria che si respirava, sapeva parecchio di miscela gassosa irritante per gli occhi.

Ciro Pagano: Noi passavamo assai opportunita nella Traumfabrik, la casa occupata sopra strada Clavature, 20. Pacificamente non si sfuggiva al situazione di angustia cosicche furoreggiava in complesso il paese, Bologna compresa, a noi solo interessava particolarmente la rivoluzione istruttivo, di abito, tuttavia anzitutto musicale in quanto era per abile nel societa. Ci interessavamo per quanto arrivava di inesperto da New York, Londra, ascoltavamo e ne traducevamo la compendio adatta per noi. Se non altro io avevo queste ovvio.